I social network: cosa pubblicare e come farlo correttamente

Se hai un’attività locale, un ristorante o un punto vendita, una volta creata una fanpage e/o un profilo Instagram (e hai terminato di configurarli nel modo giusto) devi riempirli di contenuti.
L’argomento è molto vasto e non è certo possibile esaurirlo in questo articolo; qui di seguito però trovi alcune linee guida generali, da tenere sempre presenti per la gestione dei tuoi profili social più importanti.

Innanzitutto considera che tutto dovrebbe essere frutto di una ragionata strategia di marketing. Avere degli obiettivi ed un piano aiuta… e non poco!

Come faccio a capire cosa pubblicare?

Due sono le domande cui devi rispondere per individuare i contenuti da pubblicare:
1. Chi sono le persone a cui ti vorresti rivolgere?
2. Quali prodotti e i servizi vuoi mostrare?

La valutazione del pubblico

E’ forse l’aspetto più importante dei due: sono i tuoi clienti, anche solo potenziali, a dover essere il cardine della comunicazione. Quindi sfatiamo subito un luogo comune: non è importante avere un pubblico vasto ma piuttosto averne uno coinvolto, che ci segue ed è disposto a comprare i nostri prodotti e servizi.

Spesso le pagine sono popolate da amici, conoscenti, parenti, cugini, ecc che non sono tuoi clienti (o forse lo sono a prescindere); non è a loro che dovresti rivolgerti.

Per questo non serve acquistare pacchetti di fan (sì, c’è chi lo fa…), anzi: rovina le statistiche dei profili (puoi approfondire qui l’argomento) e complica la gestione delle campagne pubblicitarie.

Raccontare i propri prodotti e servizi

Racconta la tua attività, i tuoi prodotti, i tuoi servizi. Quindi ciò che bisogna pubblicare varia a seconda della tua attività. In generale cerca di dare una risposta coerente a queste domande:

  • Cosa avviene all’interno della mia azienda?
  • Cosa possono trovare i clienti?
  • Quali sono i miei punti di forza?
  • Come svolgiamo il nostro lavoro?
  • ecc

Sono queste risposte che dovrebbero ispirare i contenuti della maggior parte dei tuoi post avendo sempre in mente le persone a cui ti stai rivolgendo.

Se puoi cerca anche di coinvolgere e far partecipare chi ti legge; permetti loro di pubblicare e condividere post, ma monitora e modera sempre.

‘Colpire’ i clienti

Cerca di rendere interessanti i tuoi post intrigando i clienti, catturando la loro attenzione, in questo modo ricorderanno più facilmente la tua attività ed i tuoi prodotti. Perché le persone non sono su Facebook e Instagram per cercare qualcosa da comprare, devi essere tu a doverli adeguatamente stimolare. Fai capire loro come lavori, mostra “vita reale” e spiega perchè dovrebbero scegliere la tua attività.

E’ fondamentale scegliere le immagini giuste: impara a scattare foto con il tuo smartphone, ti renderà la gestione della comunicazione veloce ed efficace, perché non è sempre necessario essere fotografi professionisti… Inizia scattando foto messe bene a fuoco e con la giusta illuminazione (se vuoi approfondire e scoprire come fotografare al meglio con il tuo smartphone clicca qui).
In generale ti consiglio di non scrivere troppo, l’utente potrebbe non iniziare a leggere o abbandonarti durante.

Quando pubblicare?

Dipende dalla tua attività: prova a pubblicare in orari differenti e vedi se cambia l’impatto sui lettori. Ad esempio se hai un ristorante, pubblica la foto di un tuo piatto verso le 12, invitando i tuoi clienti a provarlo, passando da te per pranzo, magari con un’offerta… vedi se funziona. Se si, continua sulla stessa linea altrimenti cambia.

Un consiglio: redigi un piano editoriale

Per pubblicare costantemente ed in modo corretto i tuoi contenuti è necessaria organizzazione, soprattutto se decidi di farlo frequentemente. Nel lavorare per i nostri clienti solitamente realizziamo un piano editoriale, cioè pianifichiamo per un determinato periodo di tempo (un trimestre, semestre o anno), quante uscite fare, con l’elenco dei relativi argomenti da trattare, tutto in funzione degli obiettivi.
In questo modo saprai cosa pubblicare, quando farlo e con che frequenza. Se non hai il materiale multimediale dovrai provvedere a realizzarlo. In questo modo tutto il tuo lavoro sarà programmato, avrai risparmiato tempo e migliorato la qualità dei contenuti prodotti.

Spero che queste indicazioni ti siano state utili, per eventuali approfondimenti o richieste particolari utilizza i commenti oppure contattaci direttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *