Come valutare le performance della tua pagina facebook

Come migliorare le performance della tua pagina facebook

Per migliorare i risultati della tua pagina, ma il principio vale un po per tutto quello che si fa, è necessario aver fissato in precedenza degli obiettivi,altrimenti come facciamo a capire se le cose che stiamo facendo sono giuste o sbagliate? Una determinata attività va migliorata o cambiata se non riesce a soddisfare le attese.

Fissa sempre degli obiettivi

Quindi prima di poter valutare qualsiasi attività, abbiamo bisogno di fissare gli obiettivi, cosa ci aspettiamo da una determinata attività o dalla semplice gestione della pagina, e ancor prima qual’è il punto di partenza.
Le metriche che è possibile monitorare le troviamo nella sezione “Insights”, cioè le statistiche ed i dati riferiti alla pagina in un determinato arco di tempo. Ti consigliamo di fare questo lavoro da una postazione desktop e non da cellulare, è più comodo ed immediato (nelle nostre immagini utilizzeremo queste schermate)

Statistiche di facebook

Chiaramente per leggere questi dati ed interpretarli correttamente sono necessarie delle conoscenze, anche se minime, di statistica ed analisi dei dati. In questo articolo vedremo le metriche di sintesi, che già da sole ti permettono di valutare l’andamento generale della tua fanpage. Le metriche di sintesi che trovi nel riepilogo della pagina sono:

1) Numero di fan
2) Numero di follower (persone che seguono la pagina)
3) livello di interazione
4) Visualizzazioni della pagina
5) Reattività della pagina
6) Livello di visualizzazione dei video
7) Numero di anteprime della pagina

Prima di fissare i tuoi obiettivi di riferimento devi avere ben chiaro il significato di ogni metrica, lo puoi leggere nel dettaglio posizionando il mouse sull’icona “i”.

Fissa il giusto arco temporale

Innanzi tutto definisci l’arco temporale che vuoi monitorare. I dati hanno un senso soltanto se li circoscrivi ad un determinato periodo. Puoi farlo nella parte alta della pagina. Di default trovi “ultimi 7 giorni”.

Chi sono i tuoi fan e chi segue la tua pagina?

Sezione Persone. Nella parte sinistra della pagina trovi il menù con diverse metriche dettagliate. Partiamo da “Persone”, la sezione che presenta i dati di chi interagisce con la tua pagina. I dati sono suddivisi in:

  • I tuoi fan (le persone a cui piace la tua pagina)
  • Persone che seguono la tua pagina
  • Persone raggiunte (che hanno visto i tuoi post)
  • Persone coinvolte (che parlano della tua pagina).

Sezione Mi piace. Rappresenta l’andamento della tua pagina, dal numero totale ai saldi; a questo proposito fai attenzione alla sezione “Mi piace” netti, dove potrai trovare nello stesso grafico indicazione del numero dei nuovi ‘mi piace’, di coloro che hanno abbandonato la pagina ed il saldo. La cosa interessante di questa funzione? La possibilità di impostare l’arco temporale che si preferisce, senza alcuna limitazione.

Sezione Copertura: indica il numero di persone che hanno visualizzato un post della tua pagina sul proprio schermo; La cosa interessante? In questo caso è il confronto tra visualizzazioni organiche ed a pagamento: potrà indicarti se stai investendo bene i tuoi soldi.

Sezione Post: distingue, per ogni singolo post pubblicato sulla tua pagina, la Copertura (vedi sopra) ed il numero di Interazioni che sviluppa (click sul post, mi piace ricevuti, commenti, condivisioni)

Facciamo un esempio: hai un punto vendita, vuoi mostrare ai tuoi fan le nuove collezioni per la prossima primavera/estate; per questo hai programmato la pubblicazione di diversi post con le foto dei vari articoli per un periodo di circa 7 giorni.

L’obiettivo che potresti porti è quello di incrementare il livello di interazione con i post, significherebbe che le persone hanno gradito quello che pubblichi e trovato interessante le tue proposte. Al termine dei 7 giorni, apri le statistiche ed analizza i dati.

  1. Regola l’arco temporale in 7 giorni (la durata della tua attività)
  2. Controlla le variazioni, le trovi con il colore VERDE o ROSSO a seconda del risultato

Se i risultati sono soddisfacenti o meno sarai tu a deciderlo, non esiste una regola precisa, sta alla sensibilità di chi compie l’analisi saper valutare il significato dei dati. Se lo ritieni opportuno cambia approccio altrimenti continua sulla stessa linea di condotta.

Spero che queste indicazioni ti siano state utili, per eventuali approfondimenti o richieste particolari utilizza i commenti oppure contattaci direttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *