Alcune indicazioni utili se vuoi aprire un eCommerce

In questo articolo voglio dare alcuni consigli utili per chi inizia un progetto ecommerce. Si tratta di poche regole, ma molto importanti e che, per esperienza, spesso vengono sottovalutate.

1.Individua la tua strategia.

Oramai se leggi i miei articoli l’avrai capito… ho una fissa per questa cosa, ma non potrebbe essere altrimenti: se non sai dove devi andare non saprai mai dove ti trovi e perchè. Avere una strategia di base non ti garantisce certezza di successo, ma non averne una ti renderà sicuramente più difficile riuscire nel tuo intento.

2.Analizza concorrenza e mercato

Chi vende i miei stessi prodotti e servizi? chi soddisfa i miei stessi bisogni? Chi si rivolge ai miei stessi clienti? E’ con loro che dovrai confrontarti e per questo analizza prezzi, servizi, condizioni di vendita, spese di spedizione, modalità di reso, sito web, ecc…
Se sei un rivenditore di prodotti tieni in particolare considerazione il prezzo. I clienti “speculano” e se possono trovare lo stesso prodotto anche altrove faranno una comparazione (quante volte ti è capitato, facendo shopping on line, di cercare il prezzo più basso?)

3.Valuta con attenzione Spedizione e Reso.

Scegli bene i tuoi corrieri. Non è solo una questione di prezzo ma anche di tempi. Spedire in 24/48 ore se lo aspettano tutti i clienti. Quindi organizzati bene facendo in modo che i prodotti venduti siano disponibili, che possano essere spediti in giornata e consegnati il prima possibile al cliente. Annesso a questo c’è l’aspetto del reso del prodotto: la legge fissa gli standard minimi ma per catturare clienti, potresti offrire garanzie maggiori (o potrebbero farlo i tuoi concorrenti).

4.Fai tanta pubblicità per promuovere e far conoscere la tua attività

Con un negozio fisico potrebbe bastare essere sulla strada principale della tua città, dove tutti passano e possono vedere la tua vetrina; ma sul web è tutta un’altra storia… nessuno si troverà mai a passare sul tuo negozio online, quindi dovrai fare pubblicità per promuoverlo e portare “clienti” a navigarlo. Per questo usa la maggior parte del budget per pubblicizzare il negozio (invece molto spesso se ne spende gran parte per realizzare la piattaforma ecommerce).

Puoi fare pubblicità in tanti modi: Motori di ricerca, Social, eMail, Influencer, ecc l’importante è monitorarne l’andamento, ti permetterà di analizzare e capire dove investire i tuoi soldi: “la metà dei soldi spesi in pubblicità sono sprecati: l’importante è capire qual è la metà giusta”.

5.Tieni in considerazione sempre i grandi marketplace (Amazon, per dirne uno).

Valuta anche se conviene aprire uno spazio. Potrebbe anche essere conveniente: considera che, secondo vari studi, prima di acquistare un prodotto, il 38% degli utenti cerca proprio su Amazon.

6.Trova le risorse umane necessarie.

Hai pensato di assumere personale? Sappi che è indispensabile: bisognerà caricare prodotti, aggiornarne prezzi e descrizioni, preparare banner e spedizioni, rispondere ai clienti, gestire gli ordini. Sono tutte attività operative che necessitano di un responsabile. O pensavi di poter fare tutto da solo?

Conclusione

Infine voglio darti un ultimo consiglio: abbi pazienza. I primi risultati del tuo e-commerce potrebbero non arrivare prima di un anno, grandi risultati potrebbero arrivare non prima di tre anni. Quindi ci vuole tanta pazienza, impegno e competenze. Del resto, neanche Roma fu costruita in un solo giorno.
Per eventuali approfondimenti o richieste particolari utilizza i commenti oppure contattaci direttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *